Questo sito utilizza cookie di profilazione e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.
Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando.

viaggiare per trovarsi

Camera Africa

Camera Africa

Camera America

Camera America

Camera Asia

Camera Asia

Camera Europa

Camera Europa

marcopolo_camere

marcopolo_tariffe

marcopolo servizi

marcopolo dove siamo

marcopolo contatti e prenotazioni

marcopolo territorio

Barletta, la città delle grandi battaglie

Tanta storia immersa in un mare blu che conta due litorali divisi da un porto che fu punto di partenza e arrivo di molti traffici con la Terra santa. Da una parte la riva di Ponente e dall'altra quella di Levante. Barletta deve tanto anche al suo mare e alla sue spiagge di sabbia finissima che ben si prestano ad attrarre moltissime famiglie nei periodi estivi.

Il centro storico è un bellissimo groviglio di vicoli lastricati, un punto di osservazione privilegiato di tutti i monumenti cittadini. La Basilica del Santo Sepolcro, laConcattedrale di Santa Maria Maggiore e la chiesa di Sant'Andrea sono sicuramente gli edifici religiosi più importanti della città, ma Barletta riserva anche testimonianze di diversa natura. Il vero stemma cittadino, ubicato nella zona della Basilica, è infatti il Colosso di Barletta (o Colosso Eraclio) una statua di bronzo del periodo romano e giunta ben conservata fino ai giorni nostri. Di alto valore storico anche alcuni palazzi cittadini tra tutti il Palazzo della Marra che ospita la PinacotecaDe Nittis

Se volete cogliere l'essenza piena di Barletta, il consiglio è visitarla il 13 febbraio: è il giorno in cui la città si veste a festa per la rievocazione della disfida, l'atmosfera cinquecentesca è contagiosa, nei panni di La Motte (il cavaliere francese) e di Ettore Fieramosca (il dirimpettaio italiano) spesso ci finiscono anche attori famosi. Dopo la rievocazione sarà d'obbligo un giro al Castello Svevo e alla Cantina della disfida. A proposito di cantina il vincotto è l'ingrediente principale delle cartellate barlettane (icarteddat), irrinunciabili a Carnevale e in ogni altro periodo dell'anno.

Il fascino imperiale di Trani

Importante centro marittimo e mercantile del basso Adriatico sin dall'epoca sveva,Trani è uno dei più importanti porti della Puglia, da sempre crocevia di popoli, culture e religioni. Una città legata al mare sin dalle origini mitologiche (a fondarla fu il principe Tirreno, figlio dell'eroe greco Diomede) e oggi considerata una delle più rinomate località turistiche della regione.

Trani è un piccolo scrigno di tesori artistici e architettonici, quali il Castello di Federico II, il Duomo e la novecentesca Villa comunale. Ma a colpire l'immaginario dei visitatori sono anche le viuzze del centro storico, un autentico labirinto di colori e profumi tra palazzi storici e chiese dal fascino antico (Chiesa di San Giacomo, Chiesa di Santa Chiara, Chiesa di Sant'Agostino e Sant'Antonio Abate e Fortino), e il lungomare che costeggia l'insenatura naturale del porto.

Il Castello Svevo è senza dubbio il simbolo cittadino. Una fortezza del XIII secolo costruita in pietra di Trani (tufo calcareo tipico della zona) e dotata di un fossato. Poco distante sorge la Cattedrale, dedicata a San Nicola Pellegrino e considerata laregina delle Cattedrali di Puglia. Un gioiello dell'architettura romanica-pugliese, ispirato al classico modello della basilica a tre navate con torre campanaria. Da vedere, infine, la Villa Comunale, un vero e proprio giardino sul mare dal quale è possibile ammirare l'intera costa tranese.

 

Seguici su

B&B a Barletta

b&b Barletta

b&b Barletta

 

 

B&B a Barletta    B&B a Barletta    B&B a Barletta