Questo sito utilizza cookie di profilazione e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.
Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando.

viaggiare per trovarsi

Camera Africa

Camera Africa

Camera America

Camera America

Camera Asia

Camera Asia

Camera Europa

Camera Europa

marcopolo_camere

marcopolo_tariffe

marcopolo servizi

marcopolo dove siamo

marcopolo contatti e prenotazioni

marcopolo territorio

Cosa succede a Barletta

Il talento dei giovani barlettani brilla ai Campionati Nazionali Universitari 2016

Lo scorso weekend la città di Modena ha ospitato il grande evento nazionale che ogni anno chiama a raccolta i più talentuosi e giovani atleti italiani tesserati con il proprio Cus di riferimento: i Campionati Nazionali Universitari, in cui ha brillato il talento dei nostri giovani atleti barlettani.

Quarta in classifica e metaforica medaglia di legno per l'energica Deborah Spadaro nella gara di lancio del peso per il Cus Foggia. «Di ritorno da questi CNU, posso solo dire che è arrivata una medaglia di legno inaspettata, un quarto posto, a pochi cm dal podio, in cui non credevo dopo la stagione deludente di quest'anno. Per un infortunio sono stata ferma più di un mese – racconta Deborah - quindi non ho lanciato molto nell' ultimo periodo: sono andata a Modena senza aspettative, solo per divertirmi, perché sapevo di non essere al top, però sapevo altrettanto bene che sarebbe stata l'unica gara importante dell' anno visto che per l' infortunio non sono riuscita a fare il minimo per gli assoluti e quindi ho provato comunque a crederci fino in fondo. E inaspettatamente è arrivato un quarto posto che sembrava lontano, visto che con il 10.96 fatto a gennaio ero accreditata settima. Come dico sempre, si cade ma ci si rialza a testa alta sempre».

Medaglia di bronzo e sempre sorriso sulle labbra per il formidabile Vito Incantalupo, che conquista il terzo posto sul podio alla finale dei 400 metri per il Cus Foggia: «E' stata una gara fantastica – ci racconta Vito - 7 decimi di primato stagionale e una medaglia che ripaga la fiducia che l'Università di Foggia mi ha dato quando mi ha inserito nel programma "doppia carriera". Per quanto 7 decimi appaiano tanti, sapevo di valere sotto i 48 da diverse settimane, solo che non ho mai trovato la gara giusta tra prime corsie, ritardi e condizioni poco favorevoli in generale. Purtroppo non avendo un buon accredito sono stato addirittura fortunato a finire in prima serie e mi è toccata ancora una volta la prima corsia. Sono quasi certo che l'argento sarebbe stato a portata di mano con una corsia migliore, ma la gioia è comunque tanta poiché ho raggiunto il picco di forma stagionale nel momento desiderato: picco che è destinato a salire in vista dei Campionati Italiani Assoluti che si terranno a Rieti questo weekend, con la finale di sabato che alla luce di questo risultato non appare più un miraggio».

Altri tre erano gli atleti barlettani che hanno partecipato a questa edizione dei CNU: grandi prestazioni diMichele Paparella sugli 800 metri, Sabina Doronzo sui 5000 metri (entrambi del Cus Foggia) e Rosa Melaccio del Cus Bari nella disciplina del lancio del martello.

Situazione politica a Barletta, Rosa tupputi: ‘Il centrosinistra ha fallito’

Solo qualche settimana fa chiedevo al Sindaco Cascella di farla finita con la politica del tirare a campare. Ebbene, oggi, l’ultimo Consiglio Comunale ci consegna proprio questo: la politica del tirare a campare! A che serve e a chi serve tutto questo teatrino? Certamente non ai cittadini di Barletta sempre più sfiduciati da questo centrosinistra inconcludente e litigioso, da un PD che solo nel 2013 chiedeva loro di votare Cascella e che sino a qualche ora prima del Consiglio era pronto a rispedirlo a Roma con biglietto di sola andata. Il Sindaco Cascella aveva promesso di riunire il PD, il centrosinistra e la città di Barletta. Non è riuscito né nella prima impresa, né nella seconda. Per questo motivo, preso atto del fallimento, ci saremmo aspettati una reazione forte da parte dell’ex Portavoce di Napolitano e invece no, gli sta bene proseguire questa tragedia politica anziché dimettersi e magari ammettere le proprie responsabilità, dire la verità sul Partito Democratico e sui motivi che rendono ogni Amministrazione di centrosinistra nefasta. Non si può più accettare questo modus operandi! Non si può più accettare che i personalismi prevalgano alle tante cose che ci sono da fare per migliorare una città dalle mille potenzialità come Barletta. Noi dei Conservatori e Riformisti continueremo a fare la nostra parte, dentro e fuori il Consiglio Comunale, orgogliosamente all’opposizione, contro questo modo di fare la politica del PD e fiduciosi in un cambiamento possibile anche in virtù degli ultimi verdetti elettorali nel resto d’Italia. Barletta ha bisogno di una coalizione seria e responsabile al governo della città, dove le  ideologie e le ambizioni personali lasciano il campo al buon governo, ai progetti di rilancio della città.

Seguici su

B&B a Barletta

b&b Barletta

b&b Barletta

 

 

B&B a Barletta    B&B a Barletta    B&B a Barletta