Questo sito utilizza cookie di profilazione e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online.
Il sito consente anche l'invio di cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando.

viaggiare per trovarsi

Camera Africa

Camera Africa

Camera America

Camera America

Camera Asia

Camera Asia

Camera Europa

Camera Europa

marcopolo_camere

marcopolo_tariffe

marcopolo servizi

marcopolo dove siamo

marcopolo contatti e prenotazioni

marcopolo territorio

News ed Eventi passati

La disfida di Barletta 2016

È in programma dal 13 al 17 settembre la Rievocazione Storica della Disfida di Barletta, progetto del Comune di Barletta organizzato dal Teatro Pubblico Pugliese che vedrà tra gli ospiti d’eccezione Michele Placido, Ettore Bassi e Katia Ricciarelli. Anche quest’anno la rievocazione si svolgerà con il corteo storico e un fitto programma di mostre, spettacoli, presentazioni, letture e laboratori che animeranno la città.

Programma illustrato nel dettaglio ieri mattina nei Giardini del Castello da chi ha coordinato la stesura del progetto

Programma illustrato nel dettaglio ieri mattina nei Giardini del Castello da chi ha coordinato la stesura del progetto: il direttore artistico Gianpiero Borgia, l'addetto alla comunicazione Margherita Cristiani, il regista Francesco Gorgoglione e il consulente storico Victor Rivera Magos. Assieme a loro c'erano anche il sindaco Cascella e all'assessore alla Cultura Giusy Caroppo.

Non solo storia quindi ma tanto altro ancora, grazie alla fattiva collaborazione di associazioni, ristoratori, strutture ricettizie e Barsa, che hanno fatto proprio lo spirto di questo nuovo corso, che punta a trasformare la Disfida in un evento che vede i barlettani non solo come spettatori, ma anche come attori fondamentali per la sua riuscita e la sua crescita.

Venendo al programma, sono già in corso i laboratori del "Disfida Campus", nati per formare chi è già professionista, in modo che i partecipanti, più di una cinquantina, possano rendere i loro servizi per questa e per le future edizioni della manifestazione.

Il primo evento aperto al pubblico è quello di venerdì 11, con "La Notte dei Festival". In scena musica, danza, voci e strumenti grazie al lavoro in rete dei cinque festival barlettani: il Barletta Piano Festival, l'Apulia Danza Festival, il Festival Musica di Periferia, il Barletta Jazz Festival e il MusicaArte - Barletta Opera Festival. Inoltre, nel corso della serata, saranno consegnati alcuni dei premi della prima edizione de "I Cavalieri della Disfida", premio letterario a cura della Biblioteca Comunale.

Nell'ottica di approfondire sempre di più le conoscenze storiche riguardanti la Disfida e la città di Barletta, sono in programma a Palazzo Della Marra i cinque appuntamenti dell'evento "Raccontare la Storia - Lezioni Aperte", a cui prenderanno parte tra gli altri Renato Russo e Victor Rivera Magos.

Il 16 settembre nell'anfiteatro del Castello si terranno la selezioni del premio "Miss Mamma Italiana", concorso di nazionale di bellezza riservato a tutte le mamme dai 25 ai 55 anni.

Dal 17 al 18 settembre dopo tanto tempo barlettani e visitatori potranno ammirare le bellezze di Palazzo Bonelli. Come ha spiegato ieri Luigi Fruscio, amministratore unico della Barsa, «i nostri lavoratori hanno raccolto la sfida, e a costo zero realizzeranno una manutenzione straordinaria dell'edificio, per offrire alla cittadinanza la possibilità di visitare una parte dei suoi ambienti», con visite guidate a cura del Fai, e il coinvolgimento delle scuole. 

Domenica 20 settembre, grazie al lavoro dell'infaticabile Lello Lacerenza, titolare del ristorante "L'Antica Cucina", il cibo sarò al centro della scena nella "Festa di Piazza Marina". Durante la serata, la zona sarà chiusa al traffico, e la piazza sarà scenografata e musicata. Come ha spiegato Lacerenza «tramite l'acquisto di un vaucher ci si potrà sedere  ai tavoli preparati per l'occasione e assaggiare un menù fatto su misura tramite l'acquisto di appositi vaucher. Inoltre dal 18 al 20 settembre circa 78 attività barlettane, tredici come i cavalieri per ogni categoria - gelaterie, pasticcerie, ristoranti, pizzerie, pub e bar - dedicheranno una loro creazione ai protagonisti del romanzo di D'Azeglio».

Anche le strutture ricettive si sono organizzate per promuovere l'evento e ricevere al  meglio i visitatori. «Abbiamo preparato un pacchetto turistico-culturale intitolato "Due notti di Sfida con antichi sapori», ha spigato Vincenzo Tota-Coliac, presidente dell'Associazione "Barletta ricettiva". Inoltre «al termine del loro soggiorno - ha aggiunto - sottoporremo ai nostri ospiti un questionario col quale chiederemo conto degli aspetti positivi e negativi della manifestazione, in modo da contribuire ala sua crescita».

La vendita della casa è un’operazione molto delicata e che necessita di vari passaggi procedurali

La vendita della casa è un’operazione molto delicata e che necessita di vari passaggi procedurali, di contratti da stipulare e contratti da firmare. E questo conduce il più delle volte il comune cittadino ad affidarsi ad esperti del settore, le agenzie immobiliari che oltre ad offrire consulenza nella stima della nostra casa e stabilire un prezzo di vendita, gestiscono gli appuntamenti e tutte le fasi che precedono la vendita. Vale a dire la proposta di acquisto e il compromesso. Prima di affidarsi ad un’agenzia immobiliare a Barletta, però cerchiamo di sapere i nostri diritti, i doveri dell’agente immobiliare dei mezzi di tutela e delle precauzioni necessarie per evitare successive spiacevoli sorprese. Innanzitutto, quando ci rechiamo presso un’agenzia immobiliare a Barletta dobbiamo assicurarci che il soggetto con cui interagiamo sia un agente immobiliare regolarmente iscritto al Ruolo Mediatori presso la Camera di Commercio, semplicemente chiedendo all’agente l’esibizione del proprio certificato. In  secondo luogo, pretendiamo che utilizzi moduli depositati presso la Camera di Commercio, per la stipulazione di qualsiasi atto che dovranno essere sempre dettagliati e chiari. L’agente dovrà essere, inoltre, fornito di tutte le informazioni necessarie sulle condizioni generali dell’immobile, sulla sua conformità alle norme edilizie e urbanistiche e sulla presenza di eventuali vincoli. Tutti dati che dovrà conoscere secondo la diligenza professionale richiesta dalle caratteristiche dell’affare e dal suo livello di organizzazione. Dopodiché, arriva il momento di definire, per iscritto, le condizioni della provvigione e le relative modalità di pagamento che dovrà essere pagata in egual misura da compratore e venditore. Tale provvigione non è fissata per legge, ma dalle tariffe professionali ed oscilla tra il 2% e il 3% del valore della transazione. Diciamo che la vendita della casa, sia privatamente che tramite agenzia può addivenire direttamente alla conclusione dell’atto notarile di compravendita, cosiddetto rogito, tralasciando i precedenti lunghi passaggi che sono: la proposta di acquisto, l’accettazione o meno della proposta, il contratto preliminare di vendita, volgarmente detto “compromesso”, fino ad arrivare all’atto definitivo di compravendita immobiliare e riprodurre gli accordi già presi con il compromesso, il cosiddetto “rogito”.  Al momento del rogito, l’acquirente di norma deve saldare il prezzo dell’acquisto (quindi, in caso di acquisto tramite mutuo, devono essere già state ultimate tutte le pratiche del finanziamento). Inoltre nella prassi, in questa fase, vengono anche pagate la provvigione all’agenzia immobiliare a Barletta, l’IVA, l’imposta di registro e la parcella del notaio. Per chi acquista poi, è importante capire come arredare casa a Barletta, insomma, un percorso di non poco conto, che parte dall'agente immobiliare e arriva ad altre diverse consulenze, e come detto poco fà, anche all'arredamento, magari prendendo spunto da uno dei b&b a Barletta, che nei nostri viaggi abbiamo conosciuto.

Barletta, torna Castello Cinema 2015: dal 26 luglio al 14 agosto

Lo scenario suggestivo del Castello Svevo Angioino di Barletta anche quest’anno ospiterà la rassegna cinematografica Castello Cinema giunta alla XXVII edizione. Titoli di spicco nel cartello del palinsesto cinematografico allieteranno il pubblico nel piazzale d’armi del castello, che farà da cornice a questa estate 2015.

La rassegna avrà inizio il 26 luglio e si concluderà il 14 agosto, gestita a cura della cooperativa Sette Rue e del Multisala Paolillo di Barletta, mentre progetto grafico e comunicazione sono ad opera dell’agenzia pubblicitaria Lanotte – Gmp.

Novità di questa edizione saranno i dibattiti che precederanno la visione di alcuni dei film in palinsesto (Anime Nere, Ameluk e Pride); ospiti d’eccezione faranno del piazzale d’armi del Castello un’agorà ove sarà gradita la partecipazione del pubblico.

L’iniziativa è stata sponsorizzata da: Istituto Diomede – recupero anni scolastici, Ristorante Lupo di Mare, Bellino – auto demolizioni e Fumec – porte e serramenti.

Un’ulteriore manifestazione culturale per animare ancor più la movida nel centro storico cittadino, che è di forte richiamo anche per i giovani e meno giovani delle città limitrofe.

Seguici su

B&B a Barletta

b&b Barletta

b&b Barletta

 

 

B&B a Barletta    B&B a Barletta    B&B a Barletta